alieno-noblogs

Twitter, Facebook ed ilfattoquotidiano.it

Posted: luglio 22nd, 2011 | Author: | Filed under: Ex post | Tags: , , , , , | 3 Comments »

Oggi che ilfattoquotidiano.it vede i suoi articoli bloccati su Facebook forse è venuto il momento di raccontare come invece con twitter gli sia andata in maniera diversa.

I protagonisti di questa storia, che ammetto non son riuscito a sintetizzare, sono Twitter, il fatto quotidiano ed una persona che chiameremo netizen dato che preferisce restare nell’anonimato.
Read the rest of this entry »


Wired Italia come il Tg1

Posted: luglio 7th, 2011 | Author: | Filed under: note a margine | Tags: , , | 1 Comment »

In queste ore l’Agcom ha approvato il regolamento su pirateria e diritto d’autore (bozza delibera 668/2010). La bozza è stata al centro di numerose proteste in Rete e per quanto la versione approvata sia meno orrenda della precedente, infatti sembrano almeno saltati i possibili oscuramenti repentini di interi siti, rimane un obbrobrio che in nome della sacra battaglia alla pirateria, che nulla ha a che vedere con l’interesse collettivo, tenta di trasformare la rete in un vago e scolorito ologramma della televisione tradizionale.
Wired Italia che pure ha fatto un articolo, in stile repubblica, con 10 domande ad Agcom e pubblicato un articolo riassuntivo nella giornata di oggi su twitter ha dato il peggio di se!
Come si vede nella foto qui a lato si sono spinti qualcosa di ecocompatibile, l’immancabile videogioco e per ben due volte una raccolta di firme contro il palio di Siena!
Da Wired Italia non mi sono mai aspettato molto ma oggi sembra che abbiano scelto lo stile del Tg1.
Non rimane che attendere link sui saldi, l’afa e tutto quello che rende l’Italia un paese dei balocchi meraviglioso in cui la televisione deve continuare a plasmare mente e coscienza.


+kaos

Posted: luglio 6th, 2011 | Author: | Filed under: Ex post, scatti rubati | Tags: , , | Commenti disabilitati su +kaos

2012-06-19-kaos-ePub

10 anni di in/credibile anomalia quella che ci ha regalato a/i, si tratta
dell’uso libero e gratuito di un sacco di risorse web…
Una storia tutta da leggere in ePub (ma non solo) gratiZ!


Vendiamo le nostre catene

Posted: luglio 6th, 2011 | Author: | Filed under: scatti rubati | Tags: , | Commenti disabilitati su Vendiamo le nostre catene

Siamo passati da non aver da perdere che le nostre catene a…
vendesi catena!


Folk devil ovvero i mostri

Posted: luglio 5th, 2011 | Author: | Filed under: note a margine | Tags: , | 1 Comment »

Il folk devil, che in italiano potremmo tradurre con mostro,  è utilizzato negli studi sociali allo scopo di definire una persona o un gruppo di persone che sono evocati nel chiacchiericcio popolare o dai media come estranei e devianti dalla norma e quindi facilmente messi all’indice e considerati pericolosi corpi estranei rispetto alla società.

L’avocazione di questi mostri viene associata a reati e/o di altri tipi di problemi sociali, l’obbiettivo non è mai quello di capire, cosa che richiede l’analisi del contesto e delle eventuali richieste o problematiche, ma sempre quello di: stigmatizzare, prendere le distanze, attestare stima a chi difende l’ordine costituito.
Non a caso nella pagina di wikipedia dedicata al folk devil si fa riferimento a quello che in italiano si chiama capro espiatorio.

In Italia ci sono delle casistiche ben precise che rendono sempre bene e con il tempo si sono affermate come dei meme per cui talvolta il significato originario del termine si è perso, per verificare basta leggere nell’elenco che segue (suscettibile di implementazione e modifiche) il contesto di riferimento e la definizione del termine presa da wikipedia. Read the rest of this entry »