alieno-noblogs

YouTube vs noBlogs

Posted: 23 Febbraio, 2007 | Author: | Filed under: 35mm and Co., note a margine, numero 23 | 16 Comments »

Tutte le volte che mettiamo un video, tratto da archivi commerciali come YouTube e simili, all’interno del nostro blog rendiamo possibile l’invio di informazioni al sito da cui prendiamo il video; è il browser stesso ad inviarle nel momento in cui carica la pagina contenente il video, ovvero anche se non facciamo play YouTube ha gia’ ricevuto delle informazioni (ipotizzo: presenza del video sul blog, altri eventulai video visti, sistema operativo, area geografica da cui sono conesso, etc..).

Non c’è modo di sapere come vengono o verrano utlizzate queste informazioni ma sono quasi sicuramente la base di ricerche di mercato, creazioni di profili, analisi incrociate che rendono appettibili progetti, dai costi apparentemente anti-economici, come i siti che ospitano infinita di video gratuitamente e senza altra pubblicità.

Sul mio blog ho deciso di utilizzare la "toppa" propossta sul forum di A/I perchè rintengo che più della "fruibilità multimediale" sia importante rispettare il motto no(b)logs ovvero garantire il piu’ possibile una lettura senza log.

Inserirò al posto dei video un fogramma che, passando prima per un anonymous server, aprend una finestra esterna permetterà la visione anonima.

Per rispondere ai commenti ecco un esempio passo passo:
a. ho preso una still dal film si puo fare in vari modi
    cercandola con  un motore di ricerca  oppure facento uno screenshot

b. poi ho preso il link da youtube: http://www.youtube.com/v/KT4qLQ-N5bY

c. ho inserito prima del link youtube questo: http://anonym.to/?

d. ho uplodato la foto, l’ho inserita al posto del fotogramma youtube e c’ho messo il link
   ottenuto dalla somma dei due pezzi:
   http://anonym.to/?http://www.youtube.com/v/KT4qLQ-N5bY
   Qui mi raccomando senza spazi nel link e specificando "open link in new windows"

e. per esplicitare la cosa linkandola a questo post ho aggiunto il testo:
    click sul fotogramma per vedere il video in froma anonima

I risultati li vedete nella categoria 35mm & co.


16 Comments on “YouTube vs noBlogs”

  1. 1 FikaSicula said at 5:26 pm on 23 Febbraio, 2007:

    :(
    io non c’ho capito una fava cotta.
    Cioè si ma come si fa a mettere ‘sta toppa?
    Una spiegazione elementare?
    :*

  2. 2 alieno said at 6:14 pm on 23 Febbraio, 2007:

    Ti rispondo apliando il post cosi’ da poter fare ulterioni modifiche :)

  3. 3 asdf said at 6:42 pm on 23 Febbraio, 2007:

    Di fatto si deve fare a meno del video sul blog, sotituendolo con un immagine+link.

    Il video si vede in una nuova finestra perchè viene passato per il server http://anonym.to/? che lo rendere “pulito” dai miei dati come preferenze, siti visti, altri video visti etc….

    Sbaglio?

  4. 4 FikaSicula said at 8:32 pm on 23 Febbraio, 2007:

    Grazie alieno! :*
    ora fuggo ma appena torno ci metto mano e vediamo che ne esce.

  5. 5 xname said at 1:54 am on 24 Febbraio, 2007:

    Io nn ho ancora capito coma mai dentro all’admin di noblogs si possano inserire youtube videos.
    Comunque nn ne so molto di comunita’ virtuali hip, dunque anche youtube lo ho utilizzato un paio di volte in vita mia. Pero’ ti commento la frase iniziale del post: “Tutte le volte che mettiamo un video all’interno del nostro blog rendiamo possibile l’invio di informazioni al sito orginario (youtube e compagnia)”. Chi lo dice che “tutte le volte che inseriamo un video” = youtube (o sito originario)? Perche’, noi nn siamo capaci di uploadare un video? NON CONOSCIAMO L’FTP? Non ci autopubblichiamo? Non sappiamo rippare un video da youtube ed uploadarlo da qualche altra parte? E poi, con tutti i video che ci sono in rete, visto che tutti guardano a youtube, anche noi di noblogs dobbiamo fare riferimento allo stesso medesimo database? Insomma, anche se quello che tu proponi in fondo e’ una sorta di hack (rispettabile), credo sia piu’ interessante proporre documenti, materiali e contenuti altri, piuttosto che difendere una privacy ormai esausta dai rapporti anali con la societa’. Insomma, di fronte al mio squat c’e’ una telecamera, dove lavoro c’e’ una telecamera, quando scopo qualcuno accende una telecamera, eppure neanche mia madre ricorda il mio vero nome, e nessuno ha mai capito cosa significhi. Insomma, il controllo e’ tanto, l’analisi dei dati un po’ meno. Non per questo ci dobbiamo uniformare. Youtube e’ una specie di supposta: all’inizio fa un po’ male, poi ti senti meglio, in ogni caso preferisci inserirla da solo, lontano da sguardi indiscreti. Insomma:
    NO PARACETAMOLO!

  6. 6 flyk3r said at 11:23 am on 24 Febbraio, 2007:

    mica ho capito nulla sai?
    però provero a usare il tuo howto appena ne avro l’occasione, vediamo che ne esce…
    +paranoia
    ;-P

  7. 7 anonym said at 11:34 am on 24 Febbraio, 2007:

    Complimenti xname sul tuo sito c’è un bel clustrmaps.com che più o meno funziona come la telecamera davanti al tuo squot ma di sicuro tiene traccia di tutti coloro che vedono il tuo blog… altro che paracetamolo si tratta proprio di delazione… GRAZIE!

  8. 8 alieno said at 1:09 pm on 24 Febbraio, 2007:

    Ah quanti commenti procediamo con ordine…

    asdf: mi sembra tu abbia sintetizzato bene il concetto anche se dovendo precisare come dice xname non si tratta di video tout court ma bensi dei video che si appoggiano alle piattaforme commerciali (YouTube, Google Video, Metacafe, iFilm, Goear, Grouper solo per cittarne alcuni) e vengono inseriti sul blog con il loro player.

    xname: grazie per la precisazione esplicitero che video non è uguale youtube e simili, anche io non frequento comunita ma nelle ultime settimane ho visto proliferare l’uso dei video presi dai db commerciali e mi sono posto il problema di un uso consapevole ed anche di una semplice alternativa (ci sono un sacco di hack possibili per es. http://flowplayer.sourceforge.net/) ma come vedi dal alcuni altri commenti anche una procedure link+immagine appare complicato. Certo che si devono continuare a cercare via alternative e dare spazio a quelle esistenti (ngvision.org) si tratta di una mediazione che vuole provare ad utilizzare la banda (fattore tragicamente non trascurabile) che viene utlizzata per gestire i video spesso di contenuti “risibili” (per es. nel mio caso corti o spezzzoni di film commerciali).

    flyk3r: si tratta appunto di +paranoia infatti visto che qui non ci sono log che legano le visite a questo blog ai singoli utenti (ip) mi sembrava stupido inserire oggetti che ne facessero di propri come ho scritto sopra è prima di tutto una scelta di rispetto per chi legge.

    anonym: effettivamente sl sito di xname c’è un mappatore di accessi e da noia anche come lettore a cui vine preso l’ip per creare un puntino rosso… però delazione mi sembra un tantino eccessivo, inoltre non sarebbe il caso postarlo direttamente sul suo blog?

    p.s. squAt per una volta che non sono io ad avrci dei refusi ;)

  9. 9 ngvision said at 1:48 pm on 24 Febbraio, 2007:

    Come autore rispetto a YouTube mi hanno sempre perplesso le clausole (quelle diciture che nessuno legge mai) per cui acquisiscono diritti molto ampi sul materiale pubblicato sulla loro piattaforma.

  10. 10 espanz said at 4:12 pm on 24 Febbraio, 2007:

    Grande alieno, terro’ in considerazione i tuoi saggi consigli, trovo ingegnoso usare la loro banda eludendo il log. Fra i commenti a un post sull’estensione videodownloader di mozilla, ci sono anche altri suggerimenti su come scariare e convertire i file, oltre che, come gia’ postato, c’e’ anche ngvision che e’ una risorsa ottima x il video. Certo che difficilmmente potra’ competere con gootube sia per banda e spazio disco, sia, conseguenza diretta delle prime due, per il numero di post quotidiani… Resta il fatto che non e’ soltanto la licenza il problema delle community a’ la myspace, che anzi ne farebbero volentieri a meno e si risolverebbero non poche rogne. Il problema e’ proprio quella dei log, del tracciare gusti e usi dei propri utenti, nonche’ capire su quali direttrici e in quali direzioni i contenuti si muovono di link in link. Gootube fa indagine sociale e di mercato, altro che licenze per dei video dimmerda, non glie ne frega davvero nulla.

  11. 11 xname said at 4:50 pm on 24 Febbraio, 2007:

    allora, c’e’ qualcuno che mi accusa di delazione (non ti nascondo che me la sono googleata questa parola, perche’ nn ci potevo credere, pensavo di ricordarmi male il significato) e tra l’altro si firma anonimo causa ‘paranoia e controllo’. il giochino del clustermap e’ divertente e interessante. la lista degli ip non e’ pubblica ne’ io vi ho accesso. mi diverte la frazione tra spazio fisico territoriale e non luogo virtuale. inoltre non vedo proprio il problema. a chi gliene frega qualcosa di che tipo di traffico c’e’ sul mio blog? il mio modo iperbolico di argomentare probabilmente puo’ lasciare perplessi, perche’ se e’ vero che davanti a casa mia c’e’ una telecamera, al lavoro no. e inoltre io non scopo. le telecamere hanno un doppio taglio: anche tu puoi guardare loro. mi preoccuperei di porcherie come myspace, che mappano le relazioni sociali tra le persone, e controllano le loro comunicazioni, piuttosto che del clustermap di xname, anche perche’ un ip e’ un ip, le persono sono nomadi. il controllo c’e’, oggi e ovunque, e nn e’ con la paranoia ma con la superiorita’ che possiamo fronteggiarlo. inoltre la paura del controllo fa parte della strategia del controllo. la maggior parte dei dati nn vengono analizzati. forse la pressione fuori dall’italia c’e’ ma in maniera differente. comunque tor e’ abbastanza efficace nell’anonimizzare il traffico. io lo uso molto!
    http://tor.eff.org/
    grazie alieno per il link a flowplayer. per playare i theora dentro al browser invece c’e’ il cortado, si puo’ usare anche in locale se ti installi apache.
    http://www.flumotion.net/cortado/
    hai qualche altro link goloso a proposito di metadati?

    omaggi *

  12. 12 FikaSicula said at 6:22 pm on 24 Febbraio, 2007:

    In questo post ho fatto come hai detto. Mi pare una cosa geniale. Ci vuole un attimo per fare il redirect ma funziona :)))
    Più tardi lo faccio su tutti.
    Grazie!

  13. 13 FikaSicula said at 11:07 pm on 24 Febbraio, 2007:

    Qui dice che io ho linkato anche se ho messo la roba anonima. Comunque si becca la provenienza del link e gli ip o no?

    sono confusa :|

  14. 14 alieno said at 3:23 pm on 25 Febbraio, 2007:

    Altro pachetto di risposte in ordine inverso…

    FikaSicula: non ti ho capito dove è che si becca la provienza del link se prima passa per http://anonym.to/? parliamone sul forum noblogs così magari simo utilia nche ad altri lettori.

    xname: l’anonimato aiuta i toni senza mezze misure indymedia (italia) docet per per quanto rigurda il log degli ip il problema non e’ che tu abbia o meno accesso ad essi ma che esistano. E’ indubbio che nessuno di noi cospira per la morte del primo genito però se mani nessuno lo facesse la mancanza di log sul sistema noBlogs sarebbe una garanzia per tutti mantre l’esistenza di log. Per quanto ci siano mezzi, modi e sistemi di difesa (citi giustamente TOR alla volte per ingnoranza (usata nel senso stretto di ingnorare) o per incoscienza (usato nel senso della poca consapevolezza) succede ben altro con conseguenze quanto meno complicate vedi caso A/I e CroceneraAnarchica per cui io sono per la politica del “meglio aver paura che buscarne”, proverbio toscano citato da un partigiano ex-pugile che ho avuto l’onore di conoscere, ovvero meglio non aver log che lasciarne in giro con incotrollabili conseguenze. ;)

    espanz: molto utili i commenti al post
    che lascinao liberta per semrpe nuovi hack sui video. Ci tengo a precisare che la “toppa” che qui ho riproposto viene dal lavoro collettivo di A/I e si trova sul forum noblogs

    Infine ngvision: capsico i dubbi sulle licenze ma mi trovo d’accordo con espanz la cosa più preoccupante credo siano gli studi sui profili di chi usa e vede i video sulle piattafrome commerciali che un possibile uso dei medesimi… in merito ho sempre torvato divertenti gli hack fatti su youtube per cui si associano temi popolare come il sesso a temi politici come l’uso della bicicletta con video che contengono link a siti tutt’altro che commerciali ma di questo spero di parlaren in uno dei prossimi post.

    P.s. per tutt* quando si posta un commento molto lungo abbiate pazienza il server e’ lento ma cliccando più volte ottente solo che il commento vennga duplicato e quindi bloccato perche’ considerato spam.

  15. 15 FikaSicula said at 6:18 pm on 25 Febbraio, 2007:

    Ho postato quello che ti dicevo sulla provenienza del sito sul forum noblogs.

  16. 16 alieno said at 6:50 pm on 25 Febbraio, 2007:

    Ottimo ti ho risposto anche di la’ ;)

    Ora ho capito perfettamete e’ che non sono un grande utente di YouTube e non avevo mai notato
    il bottoncino Links: (perfidi!).

    Dato che stai parlano di video che avevi gia’ postato (compare sia la pagina
    che il blog generico perche’ forse avevi messo il video nella parte del post prima del “continua”) credo si tratti di dati precedenti alla modifica (ovvero prima del passaggio per http://anonym.to/?) credo che se utilizziamo il sistema sui nuovi video non comparira’ nulla su YouTube.

    Non ho idea se ci sia o meno un prodecura che rimuove la cosa o magari si aggiorna ogni tot modifcando il parametro Links.